www.splash.it  

 Splash > Curiosando
CategorieLinkSplash
Latino | Sicilia | Tattoo | Cartoline | Dizionario 
Come è nato il mito di Atlantide?
Livello Superiore

È stato il filosofo greco Platone (427-347 a.C.) il primo a citare Atlantide in due dei suoi dialoghi, il Timeo e il Crizia. Ne parlò come di un isola di grande estenzione nella quale sarebbe fiorita in epoca remota una grande civiltà. Dopo essere giunta a imporre il proprio dominio sull'Africa e sull'Asia, sarebbe stata sgominata dall'Atene delle origini, e successivamente sommersa dalle acque per effetto di una calamità naturale. Platone non ne precisa la collocazione geografica, dando così origine a numerose congetture più o meno fantasiose. Sebbene il filosofo invochi la testimonianza di Solone (poeta e legislatore ateniese vissuto intorno al 600 avanti Cristo) e dei sacerdoti egizi, la mancanza assoluta di fonti anteriori induce a ritenere che il mito sia una sua elaborazione, con significato simbolico: Atlantide non sarebbe altro che una trasposizione del mondo orientale e in particolare della Persia, sconfitta e definitivamente respinta dagli ateniesi a Salamina; oppure si tratterebbe di un riferimento alle più antiche culture elleniche scomparse. In questa seconda ipotesi sarebbe forse adombrata nella catastrofe di Atlantide l'eruzione vulcanica accompagnata da un maremoto che distrusse l'isola di Thera (l'attuale Santorini).

Login
Username 
Password 
 Auto-Login 
Registrati Hai dimenticato la password?
Registrati   |   Splash in Homepage   |   Chi siamo   |   Liberatoria Legale   |   Scrivici