www.splash.it  

 Splash > Cultura > Storia
CategorieLinkSplash
Latino | Sicilia | Tattoo | Cartoline | Dizionario 
L'Illuminismo e la rivoluzione industriale
Livello Superiore
Il Settecento fu caratterizzato da un notevole progresso in campo politico e sociale, dovuto in gran parte alle idee illuministiche nate in Francia e in Inghilterra ed estesesi poi negli altri paesi. Gli illuministi non sostenevano astratte teorie filosofiche, ma proponevano un rigoroso metodo di indagine della realta' in cui l'uomo agisce. Le loro idee avevano percio' un grande valore sociale. In politica gli illuministi sostenevano che la borghesia doveva avere il posto che le competeva anche nella direzione dello Stato e che il potere del re doveva nascere dalla volonta' popolare. Nel campo dell'economia gli illumunisti sostenevano la massima liberta' per l'industria e il commercio, l'abolizione dei dazi e l'esenzione dalle tasse per i contadini. Talune idee illuministiche, raccolte da intelligenti sovrani, furono applicate con successo in Prussia da Federico II, in Russia da Caterina II e in Austria da Maria Teresa e da Giuseppe II. Anche l'Italia, non solo in Lombardia attraverso i sovrani austriaci, ma anche in Toscana e nel regno di Napoli, fu toccata da alcune importanti riforme nate dalle idee illuministiche, alla cui fortuna, del resto, contribuirono, come vedremo, molti pensatori italiani.

L'invenzione delle macchine e il rapido perfezionamento dei metodi di produzione determinarono, nella seconda meta' del Settecento, quella che fu chiamata la RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. Il passaggio dall'artigianato all'industria avvenne, innanzi tutto, nel campo della produzione tessile. Molti contadini lasciarono la campagna, dove la manodopera abbondava, per trasferirsi nelle fabbriche, dove erano concentrate le macchine e dove era possibile compiere tutte le fasi di una lavorazione. Le condizioni sociali dei lavoratori pero' non progredirono a causa del basso livello dei salari, e questo pose le basi d'un contrasto tra imprenditori e lavoratori che si sarebbe aggravato nell'800. Il perfezionamento delle macchine, in particolare l'introduzione di quella a vapore, fecero fare a tutta l'industria un rapido salto in avanti verso la fine del secolo. Veniva intanto scoperta l'energia elettrica e, sull'onda del pensiero illuministico, anche la scienza, specie con Lavoisier nella chimica e con Jenner nella medicina, faceva grandi progressi. La conseguenza piu' importante della nascita dell'industria fu la formazione delle grandi citta' industriali, specie in Inghilterra.
Login
Username 
Password 
 Auto-Login 
Registrati Hai dimenticato la password?
Registrati   |   Splash in Homepage   |   Chi siamo   |   Liberatoria Legale   |   Scrivici