www.splash.it  

 Splash > Computer > Hardware > Rete
CategorieLinkSplash
Latino | Sicilia | Tattoo | Cartoline | Dizionario 
Rete
Livello Superiore

L'esigenza di creare una rete per la condivisione di risorse, anche a casa, si sta facendo sempre più pressante.
Finalmente potrete effettuare giochi in multiplayer da una stanza all'altra o più semplicemente condividere un unico collegamento internet.

Realizzare una rete locale (LAN, Local Area Network) significa collegare due o più PC insieme. Le potenzialità di un'operazione di questo genere sono enormi: per esempio, all'interno della rete ogni computer può accedere alle informazioni contenute nei restanti computer, rendendo possibile la condivisione e lo scambio di dati, e la gestione comune delle periferiche, che diventano, in questo modo, accessibili a tutti i PC.

Fino a qualche anno fa era difficile e costoso realizzare una LAN; infatti, i protocolli di comunicazione, intesi come sequenza di azioni e temporizzazioni precise che regola lo scambio di informazioni fra computer, variavano da produttore a produttore. Inoltre le interfacce di collegamento per la realizzazione delle reti erano molto costose.

Oggi i protocolli di comunicazione seguono determinati standard, i prezzi si sono abbassati e i sistemi operativi sono progettati in modo da permettere una semplice realizzazione delle LAN.

Per poter costruire una rete locale sono necessari i seguenti componenti:

  • due o più PC;
  • 1 scheda di rete Ethernet per ogni computer della LAN (una scheda è l'interfaccia che permette al computer di interagire con gli altri computer e con le periferiche presenti nella rete);
  • 1 cavo Ethernet per ogni computer della rete (ciascun cavo connette il PC cui è collegato al concentratore o hub);
  • 1 hub (a questo vengono collegati i cavi provenienti da ogni PC della rete: esso riceve e sceglie le informazioni da inviare ai vari PC); nel particolare caso in cui si vogliano collegare due soli computer il concentratore non è necessario, è sufficiente un cavo Ethernet incrociato (cross-overato). Il termine "incrociato" sta a significare che i fili dedicati alla trasmissione su una delle due schede devono essere collegati alle porte di ricezione della seconda scheda e viceversa.

Dal punto di vista pratico le operazioni da compiere sono le seguenti:
innanzi tutto le schede devono essere inserite in ciascun PC, quindi ad ogni scheda va collegato il cavo, infine ogni cavo va congiunto alla corrispondente presa dello hub. A questo punto si accendono i PC, che riconoscono la scheda di rete. Per procedere in tal senso, basta fare doppio clic sull'icona Risorse del computer, selezionare Pannello di controllo, scegliere Sistema, selezionare la scheda Gestione periferiche, infine fare clic su Scheda di Rete.



Il passo successivo è quello di installare il driver corretto, operazione priva di difficoltà tenendo in considerazione che con le schede di rete in genere vengono forniti anche i driver. Ora che la rete è stata creata, essa deve essere configurata, nel senso che i protocolli di comunicazione devono essere installati su tutti i PC della rete. Esistono diversi tipi di protocolli di comunicazione, ma il TCP/IP, utilizzato per fare la connessione ad Internet, può essere considerato come un vero e proprio standard. Quindi, è sufficiente fare doppio clic sull'icona Risorse del computer, selezionare Pannello di controllo, scegliere Rete, e selezionare la scheda Configurazione.



Una volta giunti alla voce Configurazione, si sceglie il tipo di protocollo, in questo caso TCP/IP. E' importante che ciascun PC della rete abbia un proprio indirizzo IP diverso dagli altri PC, e diverso da quelli usati su Internet. Un'eventuale uguaglianza di indirizzi potrebbe creare dei conflitti. E' perciò necessario specificare un indirizzo IP per ogni PC della LAN nelle Proprietà di rete. Per far ciò, basta fare doppio clic sull'icona Risorse del computer, selezionare Pannello di controllo, scegliere Rete, aprire la scheda Configurazione, selezionare TCP/IP ed infine fare clic sul pulsante Proprietà.



Si ha così accesso alle Proprietà. Tra i vari campi presenti si devono selezionare Indirizzo IP, Specifica indirizzo IP e di seguito assegnare un indirizzo univoco ad ogni computer della LAN a partire da 198.162.0.1 per il primo PC, 198.162.0.2 per il secondo, 198.162.0.3 per il terzo e via di seguito. Il campo Subnet Mask è uguale per tutti i PC e deve essere inizializzato con il valore 255.255.255.0. E' fondamentale verificare, a questo punto, se è presente il client per reti Microsoft nel campo Risorse di Rete. Tal eocntrollo richiede di fare doppio clic sull'icona Risorse del computer, selezionare Pannello di controllo, scegliere Rete, aprire la scheda Configurazione, e selezionare la voce Client per reti Microsoft.



Nella eventualità che il client non sia presente, si devono compiere le seguenti operazioni per aggiungerlo: partendo dalla icona Rete (Risorse del computer => Pannello di controllo), all'interno della scheda Configurazione, selezionare Aggiungi, quindi fare clic su Client, scegliere di nuovo Aggiungi e scegliere fra le varie opzioni Client per reti Microsoft. Fatto questo si può abilitare la condivisione di files e stampanti, cliccando con il mouse su Condivisione di file e stampanti. Questo permetterà ad ogni PC della rete di accedere ai files di tutti gli altri PC e di poter utilizzare una o più stampanti da qualsiasi PC della rete. Ogni PC che appartiene alla rete deve inoltre essere identificato con un nome e con il gruppo di lavoro di cui fa parte. Per fare questo è necessario aprire la cartella Rete nel Pannello di controllo, cliccare su Identificazione e assegnare a ciascun PC il gruppo di lavoro e il nome.



Eseguite tutte queste operazioni si deve dare conferma, quindi aspettare che l'installazione dei componenti di rete sia terminata - cosa che può richiedere un po' di tempo - e riavviare il sistema. Si deve ora stabilire il tipo di condivisione che ci deve essere fra i vari computer della rete, vale a dire se a partire da un qualsiasi PC si può accedere solo in lettura ad un altro PC oppure è possibile anche l'operazione di scrittura. La scelta della condivisione è particolarmente importante perchè poter accedere in scrittura significa poter modificare (e quindi distruggere!) dati e informazioni dei PC della rete. Innanzi tutto si accede a Risorse di rete, su cui saranno presenti le icone di tutti i PC della LAN, quindi fare clic con il tasto destro del mouse sulla icona del PC che deve essere condiviso, e, nella finestra di dialogo corrispondente, scegliere il campo Condivisione; selezionare Condividi con nome, scegliere un nome, poi impostare la condivisione sulla sola lettura oppure su lettura e scrittura.

L'ultimo passo è dato dall'impostazione delle periferiche. Per esempio, se si suppone di avere una stampante per tutta la rete, dal PC cui è fisicamente collegata si abilita la condivisione seguendo i passi visti in precedenza per la condivisione delle unità. I restanti PC possono accedere alla stampante tramite la procedura di seguito descritta: Risorse del Computer => Pannello di controllo => Stampanti => Aggiungi Stampante, dove è necessario selezionare Stampante di rete.



E' possibile quindi stampare da un qualsiasi PC collegato alla rete. Come si vede, creare una rete locale non è più una operazione ad uso esclusivo di professionisti di informatica, ma anche di utenti non particolarmente esperti che vogliono usufruire dei vantaggi di lavorare su due o più PC collegati insieme.


Cavo Cross-Incrociato RJ-45
Link
Tutto reti
Login
Username 
Password 
 Auto-Login 
Registrati Hai dimenticato la password?
Registrati   |   Splash in Homepage   |   Chi siamo   |   Liberatoria Legale   |   Scrivici